PummaRe e il servizio di Food Delivery.

Come implementare un servizio necessario, attraverso una strategia di sicuro successo.

A seguito del lockdown nazionale, necessario per scongiurare la diffusione del Covid-19, le consegne domiciliari hanno subìto un’impennata senza precedenti.

Soprattutto durante la “Fase 1”, ricevere a casa cibo e farmaci è diventato fondamentale, per limitare al massimo gli spostamenti dei cittadini, garantendo al contempo l’erogazione dei beni e dei servizi di prima necessità.

Come diretta conseguenza, le aziende si sono dovute riprogettare, strutturando – a volte ex novo – un asset di food delivery alla portata di tutti, intuitivo ed efficace; scontrandosi con una serie di problematiche logistiche, legate non solo al mantenimento della sicurezza per risorse umane e cittadini, ma anche a zone di copertura, gestione degli ordini e dei rider.

Anche il brand PummaRe non si è tirato indietro.

Nell’obiettivo di rispondere alle nuove esigenze dei suoi clienti, attraverso il servizio di consulenza Delivery Start Up di Ginevra Consulting, ha affrontato con prontezza la crisi nazionale, implementando un servizio delivery capillare ed efficiente.

La (ri)progettazione del food delivery: un lavoro strategico ed integrato

PummaRe, format dedicato all’autentica cucina partenopea, era già presente sulle maggiori piattaforme di delivery. Nonostante ciò, l’impennata multicanale delle richieste a domicilio ha reso necessaria la riprogettazione della business unit, per renderla più semplice e smart.

A partire dai “best seller”, si sono ripensati – e resi digital – i menù Food & Wine, comunicandoli non solo attraverso le piattaforme delivery ma anche direttamente ai clienti, in modo da rendere il tutto più immediato, umano e capillare.

Attraverso una strategia integrata di digital marketing, comunicazione e sviluppo dei software gestionali e del sito corporate, è stato possibile non solo mantenere ma addirittura ampliare il bacino di utenti; raggiungendoli a casa con il personale interno, e già conosciuto, per normalizzare la “nuova quotidianità”.

Il “dopo lockdown”: i servizi di delivery e di take-away continuano ad essere fondamentali

I dati statistici ci restituiscono un quadro chiaro: nonostante il lockdown sia cessato, i cittadini hanno cambiato le proprie abitudini di consumo, continuando a limitare gli spostamenti e preferendo il consumo domiciliare.

Per questo per le aziende di ristorazione rimane fondamentale il mantenimento ottimale degli asset delivery e take-away.

Un lavoro sinergico e quotidiano, fatto di ascolto attento, competenze e strategia, necessario per fronteggiare il presente e gli scenari futuri.

Impossibili da prevedere, ma che oggi possiamo e sappiamo controllare.

Sei un ristoratore?

Scopri il servizio “Food Delivery Start Up”: il nostro servizio di consulenza dedicato all’implementazione strategica del servizio di consegna a domicilio.

Sviluppalo insieme a noi, dalla A alla Z, in pochissimi giorni.

Compila il form e rimani aggiornato su tutte le news

* indicates required